Quando comincia un viaggio?

Quando comincia un viaggio?

Quando comincia veramente un viaggio?

Quando sali in moto, giri la chiave nel contatto, metti la freccia… e via?

O prima: quando carichi la moto, controlli che il carico sia a posto, per non perdere niente per strada?

O prima: quando porti giù i bagagli, ti metti su la tuta, e poi gli stivali, e il casco, i guanti…?

O prima, prima ancora: quando ti svegli e pensi: è oggi, oggi si parte…?

O prima, ancora prima: nei mesi precedenti, quando ti studi le carte, gli itinerari; ti segni le cose da vedere, i luoghi da visitare, i percorsi da fare?

O prima, prima ancora, molto prima: quando “pensi” di fare un viaggio, quando pensi di fare “quel” viaggio? Quando ti viene l’idea… seduto al bar con gli amici, davanti a un documentario, leggendo un libro…

Ogni viaggio comincia in un preciso momento. E non è il momento della partenza.

Ogni viaggio comincia in un momento di desiderio, di sogno, di smania, di attesa. E per placarti devi metterti in cammino. A piedi, in moto, a cavallo, in aereo, astronave. Ognuno ha il suo mezzo: io ho la moto.